lunedì 3 dicembre 2012

Pan brioche con marmellata ed uvetta

Dolci golosità: pan brioche con marmellata e uvetta


Il pan brioche quello morbido e profumato, quello che tagliata una fetta poi ne vuoi subito un'altra, si proprio quello.... finalmente è uscito dal mio forno! Era tanto che volevo prepararne uno e dopo avergli preso le misure ho sperimentato una ricetta trovata in rete, quelle che si trovano sono più o meno simili ma.... delusione!
Si sà, la brioche deve avere una consistenza bella morbidosa e non una cosa che arrivata alla gola devi bere per fartela scendere giù, poi mi sono ricordata delle mie brioche fritte e preso in mano quell'impasto, magia!
Gente.... se volete una brioche super morbida appuntatevi questa ricetta che non ne rimarrete delusi, la consistenza è uguale a quella del panettone, anzi sto pensando d'usare lo stesso impasto con qualche modifica per farne uno a Natale. Il sapore è identico anche perchè l'ho farcito con la mia marmellata al mandarino cinese, uvetta, vanillina e l'aroma ''Spumadoro'' che dà un sapore praticamente uguale al panettone. Se voi invece non ce l'avete sottomano potete abbondare di scorza d'arancia, ma potete aromatizzare con quello che vi piace: bacca di vaniglia (che taglierete a metà, leverete i semini con la punta di un coltello e lascerete in infusione quando andrete a riscaldare il latte), gocce di cioccolato, scorza di limone ecc.
L'unica raccomandazione che mi sento di darvi è di stare attenti alla cottura, come potete vedere dalle foto il mio è uscito abbastanza colorito, anche se potrebbe sembrare non è bruciato è che l'uovo spennellato sopra si colora quasi subito e quindi ne consegue un colorito forte a cottura ultimata. Nella ricetta c'è scritto come fare per non bruciarlo anche perchè, purtroppo, con i forni casalinghi è molto facile, anzi colgo l'occasione per ricordarvi che io uso un forno ventilato.
Un'altra raccomandazione è quella di seguire scrupolosamente le indicazioni nella fase d'impasto, nelle ricette trovate in rete ho notato che nessuno si sofferma su questo punto che invece è la fase cruciale, impasto e lievitazione determinano il risultato finale.
Prossimamente sperimenterò il panettone con questa ricetta, spero di darvi belle notizie anche perchè  se i tempi di lievitazione sono più o meno uguali, la lavorazione è praticamente dimezzata anzi, direi che è ridotta al minimo e il risultato è identico.  Vorrei potervi porgere una fetta di questo pan brioche per farvi testare con mano, o meglio...col palato quanto vi sto dicendo! ^_^
A presto e ricordo ancora che questa è la stessa ricetta delle Brioche fritte con qualche piccola modifica.


Treccia di Pan brioche con uvetta e marmellata

Ingredienti

400 gr farina di manitoba
100 gr farina 00
150 ml latte
3 uova medie
50 gr burro
120 gr di zucchero semolato
12 gr di lievito di birra
1/2 cucchiaino di sale
1 cucchiaio abbondante d'aroma Spumadoro (oppure la scorza grattugiata di un'arancia e limone)
1 bustina vanillina
Inoltre
70 gr d'uvetta
6 cucchiai di marmellata al mandarino cinese
Per la doratura
1 tuorlo d'uovo
poca acqua


Procedimento

Preriscaldate il forno a 170'C.
Versate metà latte in un pentolino e riscaldatelo, deve essere appena tiepido, scioglietevi il lievito.
In un recipiente abbastanza capiente versate la farina, lo zucchero, gli aromi, il sale, le uova e il latte dove è stato sciolto il lievito e iniziate ad impastare. Aggiungete il latte rimanente a poco alla volta (se l'impasto non lo richiede tutto fermatevi) e continuate ad impastare per 10 minuti circa. L'impasto si presenterà appiccicaticcio, è normale, lavorate l' impasto  coi pugni rigirandolo bene per incorporare aria. Noterete che dopo un pò che impastate il composto sarà sempre più elastico, si sta formando la maglia glutinica. A questo punto tagliate il burro a pezzetti e buttatelo nel recipiente dove sta l'impasto e iniziate di nuovo ad impastare finchè il burro è stato ben amalgamato, (non bisognerebbe più aggiungere farina ma se proprio è troppo appiccicosa aggiungetene una spolverata) a questo punto potete toglierlo dal recipiente e continuare l'impasto sulla spianatoia. Mi raccomando questi passaggi sono molto importanti per una buona riuscita dell'impasto. Impastate per altri 10/15 minuti incorporando aria, per facilitare la lavorazione vi consiglio di sbattere l'impasto sul tavolo e rigirarlo, formate una palla sistemate l'impasto in una terrina e coprite con un telo bagnato e strizzato (favorisce la lievitazione). Ora riponete la bacinella nella parte bassa del frigorifero e lasciate lievitare per 48 ore.
Dolci golosità: pan brioche con marmellata e uvetta
prima e dopo la lievitazione
 
Una volta passato il tempo necesssario spolverate la spianatoia con della farina, adagiate l'impasto e lavoratelo quel poco per riuscire a maneggiarlo. Fate un filoncino della lunghezza della teglia del pane in cassetta, incidetelo per regolarvi se tagliate 3 striscie uguali, se avete fatto giusto procedete col taglio ma lasciando unita la parte iniziale.

Dolci golosità: pan brioche con marmellata e uvetta



Mettete a mollo l'uvetta nell'acqua calda per 5 minuti, asciugate con lo scottex e passatela nella farina.
Schiacciate con le dita l'impasto per formare una cavità lungo tutta la striscia e spalmate 1-2 cucchiaiate di marmellata, sistemate un pò d'uvetta, chiudete i rembi d'impasto. Fate così per le altre 2 striscie d'impasto e procedete con intrecciare le striscie. 

Dolci golosità: pan brioche con marmellata e uvetta




Bagnatevi le mani con un pò d'olio, massaggiate la treccia. Foderate lo stampo del pane in cassetta con della carta forno, riponete la treccia, coprite con un cannovaccio e fatela lievitare vicino ad una fonte di calore per circa 2 ore. Io ho preparato la treccia prima di cenare così ha avuto tutto il tempo per lievitare per infornarla dopo cena.







Dolci golosità: pan brioche con marmellata e uvetta
dopo 2 ore di lievitazione


Passato il tempo necessario preriscaldate il forno (il mio è ventilato) a 175'C circa, spennellate la treccia col tuorlo con un pò d'acqua ed infornate. Dopo che sono passati 15 minuti abbassate il forno a 150'C e lasciate per altri 15 minuti. State attenti alla cottura perchè l'uovo tende a colorare molto la superficie del dolce, fate sempre la prova stecchino.
Lasciate raffreddare e quando sarà completamente fredda, circa 1 ora e mezza, consevate in una busta per alimenti. Questo accorgimento assicurerà la morbidezza della brioche per diversi giorni.
Per la mia esperienza posso dirvi che rimarrà soffice per 2/3 giorni, oltre non posso dirvi perchè è sempre finita prima! 


Dolci golosità: pan brioche con marmellata e uvetta



Dolci golosità: pan brioche con marmellata e uvetta






2 commenti:

Grazie d'essere passato/a dal mio blog!



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...