domenica 24 aprile 2011

Sguta dolce


Dolcigolosità-sguta dolce
Sguta dolce


Prima di tutto vorrei Augurare una buona e serena Pasqua a tutti. Credo che oggi mi leggeranno io mammeta e tu, però non potevo non postare la ricetta del dolce simbolo della Pasqua della mia zona.
Della sguta esiste sia la versione dolce che quella salata, che si differenzia dalla prima perché formata da pasta di pane. Caratteristico è l'uovo che viene gentilmente "incastonato", ma io lo preferisco senza.
Semplici le materie prime: farina, latte, zucchero, uova e olio evo,
caratteristico della mia zona grazie agli uliveti secolari che circondano tutta la piana.
Nella mia ricetta ho sostituito il latte con lo yogurt, che a mio parere rende la sguta più saporita e un pò più  morbida, e l'olio col burro.
In questa occasione, inoltre, ho potuto inaugurare il pacco che, gentilmente, la ditta Molino Chiavazza ha voluto omaggiarmi per la nostra collaborazione.
Ho usato la farina antigrumi e ne sono rimasta piacevolmente colpita.
Una consistenza quasi impalpabile, leggerissima, sembrava avessi borotalco sotto le mani e l'impasto è risultato subito liscio e omogeneo.
Per chi non l'avesse ancora provata, vi consiglio d'andare a comprarla subito, noterete la differenza con le altre farine già subito ad occhio.

Ingredienti per circa 25 biscotti medio grandi:
-1 Kg di farina (ho usato la Molino Chiavazza  )
-4 uova
-200 g di burro fuso (oppure olio)
-350 g di zucchero
-100 g di yogurt cremoso(o latte)
-2 limoni
-2 bustine di lievito
-2 bustine di vanillina
-1 bicchierino di liquore (io ho usato il mio limoncello)
-1 pizzico sale
Decorazione
- tuorlo
-Codette, diavolicchi

Setacciate la farina sulla spianatoia, io ho potuto saltare questa operazione grazie alla farina antigrumi Molino Chiavazza, fate la fontana e versate al centro gli ingredienti lasciando per ultimo il lievito. Lavorare l'impasto fino a renderlo omogeneo e di una consistenza liscia.
Date la forma ai biscotti e disponete su una placca con carta forno; spennellate con un tuorlo e decorate con codette e diavolicchi. Cuocere in forno preriscaldato a 180'C fino alla doratura, circa 20 minuti.

Ancora Tanti Auguri di una Serena Pasqua a tutti!





Con questa ricetta partecipo al contest di ''Molino F.lli Chiavazza''




8 commenti:

  1. Sprigiona una morbidezza unica! Sono anche stra-buoni immagino :)

    Beh allora, auguro anche buona pasqua a te ;)

    RispondiElimina
  2. Ciao non ho mai visto questo dolce si presenta benissimo complimenti, grazie per la ricettina buona pasquetta rosa.)

    RispondiElimina
  3. Sono sicura che sono buoni anche dopo Pasqua: proverò e a presto

    RispondiElimina
  4. Ciao! Ottimo aspetto e ottima ricetta di questi dolcetti!Dev0 mettermi all'opera!Bravissima..passa dal mio blog kiss!!

    RispondiElimina
  5. Ciao Francy, grazie x avermi fatto conoscere questo dolce tipico! E anche se la Pasqua volge al termine...auguri!

    RispondiElimina
  6. Grazie per questa ricetta tipica. In bocca al lupo.

    RispondiElimina
  7. Ma che belli questi biscotti...non li conoscevo! Bravissima, baci

    RispondiElimina
  8. Oooooooh che bella ricettaaa!!! Dalle mie parti si chiama "Cuzzupa"..strano visto che siamo della stessa regione!! :D Bellissima ricetta!
    Baci, a presto!
    Anita

    RispondiElimina

Grazie d'essere passato/a dal mio blog!



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...