mercoledì 26 ottobre 2011

Crostata marmellata albicocche


Dolcigolosità- Crostata marmellata d'albicocche




Faccio ammenda, nell'ultimo post avevo scritto che sarei ritornata, ma non è andata propriamente così!
Avevo perso un pò la voglia di pasticciare, colpa l'afa opprimente, in seguito mi ero ripromessa di riaggiornare il blog ma tra le varie cose rimandavo sempre..però adesso sono di nuovo qui più carica di prima.
Spulciando tra le ricette mi sono accorta che ancora non avevo postato nemmeno una crostata, un classico della pasticceria. Tutti i libri di ricette suggeriscono quasi sempre le stesse dosi, su 300 gr di farina si aggiungono 150 gr di zucchero e 150 di burro, in genere si mantengono le proporzioni 300 gr(farina) + [150gr (zucchero) + 150 gr (burro)]=300 per una crostata classica. Ma se desideriamo una crostata più croccante o più friabile, allora dobbiamo giocare con le dosi di zucchero e burro, mantenendo sempre la proporzione per arrivare ad un peso complessivo tra i due ingredienti di 300 gr. Per intenderci, se desideriamo una crostata più croccante aumenteremo la dose di zucchero diminuendo quella di burro (es. 170 zucchero +  130 burro), invece per una crostata più friabile aumenteremo la dose di burro (es. 180 burro +  120 zucchero).
Nella ricetta che tra poco mi appresterò a presentarvi ho giocato un pò con le dosi delle farine e, come già detto, con le proporzioni burro/zucchero per un risultato di una crostata molto friabile ma consistente, è molto simile alla consistenza delle famose crostatine della M.B.
P.s. I melograni che vedete in foto sono parte dell'abbondante raccolto del mio albero. Avevo appoggiato sul tavolo la crostata per fotografarla ed avevo notato che ci stavano bene vicini quindi....fotografati anche loro! Anzi, avete idee come utilizzarli per qualche dolce?




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...