lunedì 20 giugno 2011

Pirottini fatti in casa

Dolcigolosità- pirottini fatti in casa
Pirottini fatti in casa


Spero di fare cosa gradita facendovi vedere come realizzare i pirottini di carta "fai da te". Voi direte, ma non facevi prima a comprarli? Ovvio, peccato che mi sono girata tutti negozi del mio paese e non ne ho trovati, che sfiga! La sera dovevo fare i cupcake e non avevo tempo per andare nel paese vicino, allora ho raccolto il suggerimento di mio padre e me li sono fatti da me.
Posso dire che ne sono rimasta soddisfatta, il loro compito lo hanno svolto egregiamente, ora vi spiego come procedere.

Occorrente:
-carta da forno
-forbici
-forbici per il zig zag

Prima di tutto tagliate una striscia di carta da forno di 10 cm

venerdì 17 giugno 2011

Cupcake allo yogurt

Dolcigolosità- cupcake allo yogurt
Cupcake allo yogurt

Finalmente cupcake anche per me! Era ormai un sacco di tempo che volevo cimentarmi nell'impresa, a dirla tutta avevo un pò paura di combinare un pasticcio, ma la voglia di realizzare questi stupendi dolcetti era più forte di me. Devo dire che avvicinandomi a questo mondo sono rimasta un pò spiazzata, cupcake..muffin, quali faccio e che differenze ci sono? Dopo aver spulciato pagine e pagine di web, ho capito che era un dubbio che non attanagliava solo me... ma anche dove sono di casa, America e Inghilterra, ci sono dibattiti aperti per stabilire la differenza tra i due. Conclusione? Ho capito che i muffin vengono preparati per la colazione, quindi sono più grandi e non vengono decorati, la loro consistenza assomiglia più ad un pane (questa non l'ho capita). Invece i cupcake sono dei veri e propri dolci decorati e vengono consumati durante le ricorrenze, delle piccole torte e possono essere realizzati con qualsiasi impasto di pan di spagna.
Altra differenza, i muffin non vanno lavorati molto e c'è la separazione degli ingredienti secchi con quelli umidi.
Capita più o meno la differenza, mi sono messa a studiare la ricetta dei cupcake, non avendoli mai mangiati prima non sapevo a cosa stavo andando incontro. Ho studiato una ricetta con lo yogurt, sapendo che esso dà un sapore più deciso agli impasti, ho pensato che avrebbe dato al dolce un profumo più accentuato. Infatti il risultato mi è piaciuto moltissimo, i cupcake che ho sfornato sono dei piccoletti morbidi morbidi(grazie anche all'aggiunta della farina di riso) e profumati. Li ho decorati con una glassa al cioccolato bianco (con aggiunta di colorante giallo e una punta di colorante rosso) , visto che avevo un pò di panna da consumare, strasoddisfatta! Questa glassa solidifica a temperature basse, quindi vi consiglio di conservarli in frigo fino alla consumazione.

martedì 14 giugno 2011

Frollini alla panna

Dolcigolosità- frollini alla panna
Frollini alla panna



Ricette di biscotti ce ne sono a migliaia sparse nella rete e sui libri, ma vorrei comunque presentarvi la mia ricetta, quella che utilizziamo ormai da anni in casa. Sono biscotti friabilissimi, gustosi grazie all'aggiunta della panna e facilissimi da realizzare. Io vi invito a provarli, perché sono davvero ottimi e fanno gola davvero a tutti, dai piccoli ai grandi, infatti ne prepariamo sempre un pò di più per regalarli ai parenti che ne richiedono sempre una porzioncina. Oltre a dirvi che questa pasta ha una consistenza bellissima, è molto versatile..potete utilizzarla anche per fare i cestini mignon da riempire con crema oppure per le crostate. Per le forme io mi invento l'impossibile, anzi...se vi dico come ho realizzato la decorazione mi direste che sono pazza! Purtroppo devo ancora attrezzarmi, ci credete se vi dico che ho solamente un taglia pasta rotondo e per il resto utilizzo oggetti trovati in casa? Se siete curiose vi posterò l'oggetto misterioso con cui ho realizzato la decorazione di questi biscotti...meno male che riesco ad inventarmene sempre una, altrimenti farei sempre dei semplici biscotti rotondi! Dopo questa piccola nota introduttiva passiamo alla ricetta vera e propria:

Ingredienti:
-520 gr farina 00 (io ''Molino Chiavazza'')
-50 gr amido mais (io ''Amizea Molino Chiavazza''
-100 gr panna liquida
-170 gr zucchero
-100 gr burro
-100 gr margarina
-1 uovo
-1 bustina lievito per dolci
-1 bustina aroma vaniglia
-1 pizzico sale

Mettete a fondere il burro e la margarina a bagnomaria.
Versate la farina sulla spianatoia, fate una fontanella e aggiungete gli ingredienti. Amalgamate bene la pasta ma non lavoratela troppo, dopodiché formate una palla e lasciatela riposare in frigo almeno mezz'ora. Passato il tempo necessario accendete il forno a 180'C, stendete poco alla volta la pasta e date la forma ai vostri biscotti. Disponete i biscotti sulla teglia, non c'è bisogno né d'imburrare né d'infarinare e infornate per circa 10/15 minuti.
Buona colazione a tutti!


venerdì 10 giugno 2011

Zuccotto salato: La metamorfosi

Dolcigolosità- zuccotto salato
Zuccotto salato


Ed eccoci pronti e vispi al terzo appuntamento del realityblog naso da tartufo's kitchen. Vi aggiorno un pò la situazione, la mia squadra, Squadra Montersino, è arrivata seconda nella prima sfida, prima nella seconda sfida.
Perciò altro giro altra sfida sperando di superarci! Dovete sapere che le nostre amiche Benedetta e Martina, prima della sfida, ci hanno chiesto..insospettandoci non poco...quale fosse il nostro cavallo di battaglia! Non sapevamo cosa avessero in mente, ma un brivido freddo, ve lo devo dire, è lentamente corso sulla mia schiena! Ho incrociato le dita, recitato una preghiera banfiana: Occhio malocchio prezzemolo e finocchio...speriamo che a 'sta sfida non mi sputino in un occhio! Ammmmmm; ed ho comunicato il mio piatto..lo zuccotto, ovviamente dolce lo potrete trovare QUI . Dopo un paio di giorni abbiamo scoperto il motivo di questo sondaggio, la nostra terza prova è quella di preparare il nostro cavallo di battaglia trasformandolo dal dolce al salato e viceversa..fiùùù ho tirato un sospiro di sollievo, mi è andata di **** ops...di fortuna!
Ho pensato quale fosse l'opzione più carina, potevo fare uno zuccotto di pasta..ma non mi entusiasmava; uno di ortaggi..ma non ero convinta, così ho optato per uno zuccotto che è a tutti gli effetti uno tramezzino! Pan carrè, basilico del mio orto, lattuga, pomodorini, prosciutto cotto, un pò di mayonese, salsa al curry quache oliva ed un pizzico di fantasia che non guasta mai. Non avevo un'idea precisa su come dovesse venire, ma il basilico già sapevo che doveva incoronare il piatto, il re dell'estate..il tramezzino versione chic!
Il risultato mi è piaciuto molto perchè non porta via troppo tempo, l'ho preparato comodamente di sera e si può consumare il giorno dopo, avendo così un  pasto fresco e veloce ma d'effetto! Potrete anche mentire spudoratamente ai vostri compagni, spacciando il piatto come elaborato...volete mettere le reazioni di un uomo davanti a due fette di pan carrè a confronto ad un piatto presentato così???? Speriamo che il mio ragazzo non legga...oppure si renderà conto di quanto sono strega! Ahahah! Ok passiamo alla semplicissima realizzazione del piatto:

giovedì 9 giugno 2011

Brioche fritte

Dolcigolosità- brioche fritte
Brioche fritte

In casa mia, quando inizia il caldo, il forno è il diavolo e mio padre l'acqua santa! Quindi, per ovviare questo problema tecnico, cerco di realizzare dei dolci che possano essere cotti con metodi alternativi rendendo questi appuntamenti meno "epocali". Oggi vi presenterò delle brioche fritte, possono essere cotte benissimo in forno, appena non avrò il boss tra i piedi sperimenterò.
Vi dirò che sono buonissime appena cotte oppure consumate in giornata, il giorno dopo perdono un pò, ma possono essere riprese se messe in forno appena il tempo per riscaldarle.
La frittura può sembrare l'opzione più semplice, ma non è così! Infatti è importante far raggiungere l'olio ad una temperatura ottimale, né troppo caldo né troppo tiepido, vi consiglio di friggere la prima brioche utilizzando il coperchio sulla pentola, mantenendo il gas in un fornello medio a fiamma non troppo alta. Il rischio è di bruciarle fuori e lasciarle un pò crude dentro, ma se ci sono riuscita io...

Ingredienti per circa 15 brioche medio/grandi:
-80 gr zucchero
-50 gr burro
-4 uova medi
-150 ml acqua circa
-12 gr lievito birra
-grattugiata di limone e arancia
-1 pizzico sale
-1 bustina vaniglia

Inoltre:
-crema alla nocciola per il ripieno
- olio per friggere (arachidi-oliva)
-zucchero a velo

Impastate tutti gli ingredienti, tranne il burro fuso freddo, con metà dell'acqua dove ci abbiamo sciolto il lievito finché non formate un impasto omogeneo. I 150 ml d'acqua sono indicativi, dipende dal grado d'assorbimento della farina, fermatevi quando noterete che sarà abbastanza morbida. Sempre impastando unite il burro e se ve n'è bisogno versare qualche altra manciata di farina.
Mettete l'impasto in una terrina, coprite con un cannovaccio umido e mettere nella parte bassa del frigorifero per 48 ore.
Trascorse le 48 ore ecco come si presenterà l'impasto lievitato

Staccate dei pezzi di pasta, allargatele con le mani formando dei rettangoli e inserite nel centro un cucchiaino di crema, richiudete e disponetele su una placca forno, spennellate con olio e fate lievitare per almeno un'ora.
Dopodiché friggere in abbondante olio, riponeteli su carta forno e spolverate con zucchero a velo.

lunedì 6 giugno 2011

Torta compleanno mascarpone cioccolato e crema

Dolcigolosità-mascarpone cioccolato e crema
Torta compleanno mascarpone cioccolato e crema




Pochi giorni fà è stato il compleanno del mio papà. Da un pò di anni dice di compiere 65 anni, ma si è scordato l'anno in cui l'ha compiuti...eh la vecchiaia!
D'obbligo una torta, questa volta un pan di spagna al cioccolato farcito con crema pasticcera e scaglie di cioccolato; decorazioni con crema mascarpone, panna montata e pistacchi ricoperti al cioccolato bianco di Mirco della Vecchia e cioccolato sempre Mirco della Vecchia. Ma passiamo alla ricetta e ancora...
Tanti Auguri papà!

Ingredienti per uno stampo da 18 24 cm:
Per il pan di spagna
-100 gr farina
-75 gr margarina
-3 uova
-150 gr zucchero
-100 gr cioccolato fondente ''Mirco Della Vecchia''
-1 bustina lievito
-1 pizzico sale

Crema pasticcera:
-400 ml latte
-4 cucchiai zucchero
-3 cucchiai amido mais
-2 tuorli
-1 pizzico sale
-aroma vaniglia
-scorza limone

Crema mascarpone:
-250 gr mascarpone
-1 cucchiaio zucchero
-8 gr cacao
-liquore alchermes

Inoltre
-100 ml panna da montare
-50 gr cioccolato fondente ''Mirco Della Vecchia'' da aggiungere alla crema pasticcera
-100 gr cioccolato fondente ''Mirco Della Vecchia'' per decorazione laterale
-cioccolatini per la decorazione ''Mirco Della Vecchia''

Pan di spagna:
Fate sciogliere il burro a bagnomaria e fate raffreddare.
Sciogliete il cioccolato a bagnomaria e fate raffreddare.
Unire i tuorli con 3/4 dello zucchero e montare finché il composto non "scrive". Montare gli albumi a neve col pizzico di sale, a metà unire il resto dello zucchero. Setacciate la farina col lievito, unite tuorli e albumi e unitevi la farina piano piano. Una volta incorporata unite il burro e il cioccolato. Inburrate e infarinate la teglia, versare il composto e infornare a 150'C per 35/40 minuti.

Crema pasticcera:
Mettete il latte sul fuoco con la scorza di limone e l'aroma di vaniglia.
Unite lo zucchero con l'amido e il pizzico di sale, versateci dentro i tuorli e amalgamate fino a formare una cremina. Dopo che il latte sarà riscaldato filtratelo e unitelo al composto, mettete sul fuoco e mescolare finché non si sarà formata la crema.

Crema mascarpone:
Unire gli ingredienti ed amalgamare bene.

Montare la panna.
Dividiamo il pan di spagna in due, bagnamo i dischi con bagna al marsala e liquore all'arancia. Versare sul primo disco la crema pasticcera e i 50 gr di cioccolato tagliati a scaglie. Riporre l'altro disco e spalmate un velo di crema mascarpone sui bordi, adagiare i 100 gr di cioccolato fondente tagliato a scaglie. Mettere il resto della crema al mascarpone in sac a poche e fate un giro di ciuffi intorno alla torta e poi delle righe perpendicolari lasciando uno spazio tra di esse. Riempite questi spazi con la panna montata servendovi di un'altra sac a poche, adagiate le palline di cioccolato bianco e se volete spruzzate con del cacao. Et voilà...



Con questa ricetta partecipo al Contest di Vaniglia e cannella






Con questa ricetta partecipo al blogcandy di ''Arte in cucina''


Areagratis host

giovedì 2 giugno 2011

Salsa caramello

Dolcigolosità-salsa caramello
Salsa caramello


Altra panna da consumare, cosa fare? Si ok, potevo inventarmi qualche altro cioccolatino, ma visto che oggi ho preparato una torta e nei prossimi giorni dovrò preparare altro, ho pensato alla salsa al caramello che si può conservare benissimo in frigo. È ottima da sola, si può usare come base per altre ricette ed è un'accoppiata vincente con le fragole...provate e poi mi direte!

Ingredienti:
-160 gr zucchero
-2 cucchiai acqua
- 100 ml panna fresca

Preparate prima di tutto il caramello, versando lo zucchero e l'acqua in un pentolino. Fate andare a fuoco alto, mescolando sempre con cucchiaio di legno finché lo zucchero non inizierà a cristallizzarsi. A questo punto abbassate il fuoco e in un altro pentolino riscaldate la panna. Sempre mescolando, appena si sarà formato il caramello togliete il pentolino dal fuoco e versatevi la panna bollente e portate sul fuoco ancora per un minuto circa. Fate raffreddare e versate nel barattolo, si conserva molto bene nel frigo.





na


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...