lunedì 30 maggio 2011

Cioccolatini al rhum

Dolcigolosità-cioccolatini al rhum
Cioccolatini al rhum


Ricordate il mio precedente post, dove esprimevo la mia gioia per l'arrivo dei prodotti Mirco della vecchia?
Confesso...non ho resistito e, sabato sera, ho preparato dei cioccolatini. Nel frigo avevo un pò di panna liquida che dovevo smaltire, 4 savoiardi che stavano lì, ormai, da settimane. E poi, 3/4 biscottini superstiti e dei cereali; ho unito il tutto, accompagnado con dell'aroma al rhum e non vi dico che bontà ne sono uscite fuori,  hanno un vago sapore dei baci, anche se questi sono realizzati senza nocciole, ma se li sostituirete...avrete qualcosa di molto simile. Preciso che non era mia intenzione riprodurre nessun tipo di cioccolatino!


Ingredienti per 30 cioccolatini:
  • 100 ml panna già zuccherata
  • 4 savoiardi
  • 3 biscotti (qualunque tipo)
  • riso soffiato Q.b.
  • cacao amaro Q.b
  • ciccolato fondente Mirco della vecchia
  • aroma rhum
Mettete la panna in un pentolino e fate scaldare, una volta caldo versarlo in  una terrina. Versateci dentro i biscotti sbriciolati, il cacao amaro e 5 manciate di riso soffiato e l'aroma. Amalgamate il composto, dovrà risultare pastoso,aggiungete cacao finchè il composto non risulta scuro e aggiungete riso finchè non vi sembra abbastanza omogeneo con gli altri ingredienti. Fate riposare in frigo per alcune ore, dopodiché prelevate un pò di composto con un cucchiaino e fate delle palline aiutandovi con le mani, riponetele su della carta forno. Fate sciogliere il cioccolato a bagnomaria, temperatelo, e immergere le palline, una alla volta, dentro il cioccolato e riponetele su carta forno. Buttateci  sopra il cioccolato rimasto e fate raffreddare. Una volta freddi rifilateli e servire.
Con questa ricetta partecipo al Contest di ''Vaniglia e cannella''
Areagratis host

venerdì 27 maggio 2011

Mirco della Vecchia: collaborazione



 E' con vera gioia che oggi vi presento la mia nuova collaborazione. Ieri il mio campanello è suonato e....alla vista del pacco ho capito tutto...era lui!!!!!! Lo aspettavo con trepidazione, non sò se ve ne siete resi conto guardando il mio blog, ma...io..ADORO il cioccolato, e lui Mirco della vecchia è il re del cioccolato. Lo plasma sotto le sue mani e ne fa uscire delle vere e proprie opere d'architettura. Quindi..essendo un'adoratrice del cioccolato, studiando architettura...posso non adorare quest'uomo???






A sto punto non vi stupirete, vero, se vi dicessi che quest'uomo è un recordman???

Volevo segnalarvi il suo SITO , dove troverete di tutto. Dalla realizzazione di
prodotti al cioccolato indicati per l'utilizzo come gadget personalizzati promozionali per aziende o enti pubblici, personalizzati nell’incarto, oppure con il marchio della ditta impresso nel cioccolato. Clicca
Dai prodotti al cioccolato, dalle classiche tavolette, disponibili in vari formati, alle praline, dalle creme al cioccolato ai biscotti Clicca
Dai prodotti biologici e senza zucchero Clicca
Corsi e stage sul cioccolato
E anche un bellissimo progetto di franchising, rivolto a tutti gli appassionati di cioccolato che vogliono aprire un'attività commerciale di successo Clicca

Vi consiglio caldamente di provare i suoi prodotti, sono unici..la prossima ricettà sarà col cioccolato Mirco della vecchia.

mercoledì 25 maggio 2011

Dolcetti pausa caffè/the

Dolcigolosità-dolcetti pausa caffè/the
Dolcetti pausa caffè/the

Quello che andrò a presentarvi oggi è il frutto di un esperimento. Mancavano i biscotti, ma mancava anche il burro, perciò ho deciso di sperimentare una ricetta nata sotto le mie mani, ad occhio.
Il risultato sono dei dolcetti adatti per la pausa caffè o the, buoni sia da consumare così, oppure farciti con nutella, marmellatta o crema stile ringo.
Sono dei dolcetti morbidi, che prendono il gusto del cacao e dell'aroma aggiunta all'impasto bianco. Voi vedete dei dolcetti marmorizzati perché ad un certo punto ho preso un pezzo d'impasto bianco, un pezzo di quello al cacao e l'ho impastati insieme per qualche secondo, poi ho steso l'impasto e tagliato le forme.
Nella preparazione ho usato la farina e lievito del Molino Chiavazza, quindi voi dovrete aggiungere 1 bustina di lievito se non utilizzerete questa farina..



Ingredienti per circa 600 gr:
inoltre
  • 30 gr di cacao amaro
Versare la farina sulla spianatoia, fare la fontanella e versare tutti gli ingredienti tranne l'aroma. Impastare fin quando avrete un composto omogeneo, dividere la pasta in due ed unire a metà il cacao e all'altra metà l'aroma.
Accendere il forno a 170'C, intanto stendete la pasta di circa 2 mm e date la forma ai dolcetti. Infornare fino alla doratura, circa 10 minuti.




lunedì 23 maggio 2011

Frittata Bart Simpson al giardino ( Le mille forme della primavera)


Eccoci arrivati alla seconda sfida del reality-blog ''Naso da tartufo's kitchen''.
La sfida consiste nel preparare un un piatto che utilizzi almeno 2 alimenti tra: pasta verdure (leggete sotto per la lista) carne pesce che sia adatto ad una famiglia perché gradito nel gusto ma soprattutto nell'aspetto a dei bambini..
All'inizio ero un pò in panico, perché non mi dedico spesso alla preparazione di piatti normali, il mio blog è sui dolci e, specialmente, non ho figli. Però poi, pensandoci, ho immaginato...se fossi bambina, cosa preferirei mangiare? Di certo non piatti elaborati, non un piatto che sgrondi roba, di sicuro qualcosa di semplice nel gusto e scenico all'occhio. Sulla semplicità credo d'averci riuscito, sulla scenicità aspettiamo il responso dei mini giudici :)

Ingredienti per un piatto:
-1 uovo
-3 fette di prosciutto cotto
-2 fettine di sottilette ''Inalpi ''
-5 foglie lattuga
-erba cipollina

Il piatto è di una semplicità unica. Si fa una semplice frittata, sbattete l'uovo in un piatto con un pizzico di sale, lo buttate in una padella con un filo d'olio evo. Una volta pronta la frittata riponetela su un piatto, giratela a 2 e tagliate i capelli di bart, tante punte una vicina all'altra...aggiustate i profili del volto e mettete da parte i resti. Aprite la frittata e farcitela per metà con l'insalata il prosciutto e la sottiletta. Mettete 20 secondi al micro per far sciogliere il formaggio, intanto dall'altra fetta ricavate gli occhi con un tappo di bottiglia. Prendete i resti della frittata e sceglietene 2 più lineari per fare le orecchie, sistemate gli occhi e adagiate l'erba cipollina fino a formare naso e bocca. Mettete i resti in una foglia di lattuga, creando delle piccole rose e il papillon col prosciutto.



Dentro






Di seguito le foto senza firma per i giudici












Con questa ricetta partecipo alla seconda sfida di Naso da tartufo





Le mie compagne:
Greta con 
Deborah con
Anastasia  con 
Francy con
Chiara  con 



Una piccola nota, ricordate Cry e la sua disavventura col blog? Bene ha deciso di cambiare nome, ora la troverete qui ''Solo un velo di farina''
Per avere gli aggiornamenti del suo nuovo blog dovrete cancellarvi e ridiventare follower, mi raccomando :)

domenica 22 maggio 2011

Tronchetto al kiwi




Questo è il mio primo tronchetto, a dire la verità mi ha sempre spaventata il cappottaggio dell'interno, avevo paura di creare uno spatascio irrecuperabile, ma alla fine non è andata poi così male...dovevo solo avere meno paura e stringere un pò di più il rotolo, ma per essere la prima volta...dai sù...non siamo pignoli :D
Il rotolo è stato farcito e coperto dalla crema al mascarpone (panna montata più mascarpone) e con l'aggiunta del kiwi..ma andiamo nel dettaglio.

Ingredienti per 8 persone:

Per il biscuit:
Per la crema
  • 250 gr mascarpone
  • 200 ml panna montata
  • 100 gr zucchero
  • mezza tazzina di liquore
Inoltre
  • 4 kiwi medi
  • 2 cucchiai zucchero
  • mezzo limone

Per il biscuit:
dividete i tuorli dagli albumi e montate i primi con lo zucchero e l'aroma finchè non arriavno al punto che scrivono. Lavate le fruste e in un'altra terrina montate gli albumi col pizzico di sale. Unite i due composti con delicatezza stando attenti a non smontarli ed aggiungete piano piano la farina. Stendete in una placca da forno foderata con carta forno bagnata e strizzata, infornare per 15 minuti a 180 gradi.
Dopo averlo sfornato capovolgetelo in un cannovaccio inumidito e rotolatelo su di esso, lasciate raffreddare.

Sbucciate 2 kiwi e tagliateli a dadini, metteli in una terrina con lo zucchero e il succo di mezzo limone

Per la crema:
Intanto montate panna e a parte amalgamate lo zucchero al mascarpone. Unite i due composti e aggiungetevi un pò di liquore(io ho usato il limoncello).
Srotolate il biscuit, bagnatelo con un pò di liquore rimasto e stendetevi la crema lasciando, alle estremità più corte, un cm di spazio. Disponete il kiwi e poi rotolate stando molto attente.
Bagnate la sommità del rotolo col succo del kiwi, prendete la crema rimanente, riempite una sac a poche e decorate il tronchetto a piacere inserendo anche il kiwi rimasto. Conservare in frigo fino alla consumazione.




sabato 14 maggio 2011

Ciambellone pera banana e cioccolato

Dolcigolosità-ciambellone pera banana cioccolato
Ciambellone pera banana e cioccolato



Eccomi di ritorno dal seggio, approfitto a postare adesso perchè fino a martedì la vedo dura!
Oggi vorrei postarvi la ricetta del mio ciambellone, che di solito lo preparo per la colazione oppure come merenda. Stamattina mi sono divertita a fare le foto, infatti l'ho preparato ieri sera e stamattina l'ho guarnito; alle ore 7:30 era sul tavolo della veranda bello in posa per farsi fotografare e...con la luce del mattino tutto sembra più bello!
 La mia idea era ricoprirlo totalmente con una glassa di cioccolato, ma... credo che ultimamente sto un pò esagerando con queste glasse, quindi per evitare casi di diabete improvvisi in casa, ho preferito limitarmi, dopotutto è per la colazione! Ma se voi lo preferite potete glassarlo con 100 gr cioccolato sciolto a bagnomaria e poi aggiungervi 100 ml di panna liquida.
Pera e banana poi sono 2 frutti che adoro, credo stiano divinamente assieme..poi assieme al cioccolato sono il massimo! Io li aggiunti alla fine, per averli come base, cioè copertura cioccolato sopra, ciambellone e strato di frutta alla fine, ma voi potete aggiungerli direttamente all'impasto oppure mentre versate il composto nella forma. Per il mio impasto ho usato la farina Molino chiavazza ''farina e lievito'', quindi non ho dovuto utilizzare agenti lievitanti, in mancanza dovete aggiungere 1 bustina di lievito.

Ingredenti per uno stampo da 26 cm:
  • 300 gr di farina e lievito Molino Chiavazza
  • 200 gr zucchero
  • 3 uova
  • 125 ml olio di semi
  • 100 ml latte (o yogurt)
  •  pizzico sale
  • 1 bustina vanillina
  • 2 banane
  • 2 pere
  • 1 limone
Inoltre
  • 100 gr cioccolato fondente
 Sbucciate le banane, tagliatele a pezzetti, irrorate con succo di limone e schiacciatele con una forchetta. Tagliate le pere a pezzettini e aggiungetele alle banane schiacciate.
Separate i tuorli dagli albumi, montate i primi con lo zucchero e 2 cucchiai d'acqua calda. Aggiungete l'olio e il latte amalgamando bene.
Montare gli albumi con un pizzico di sale (se usate il lievito aggiungetelo a metà dell'operazione). Unite i due composti cercando di smontarli e incorporate piano piano la farina.
Imburrate lo stampo e versateci dentro del pangrattato al posto della farina, alla fine il ciambellone uscirà facilmente. versate il composto, poi le pere e le banane.
Infornate in forno caldo a 170'C per 30 minuti e altri 15 a 150'C. Lasciate il ciambellone per un pò nel forno spento per far asciugare. Lasciatelo all'aria un paio di ora prima di capovolgerlo su un piatto da portata, poi potete sciogliere il cioccolato a bagnomaria e versarlolo sul ciambellone.
Qui una foto del dentro


Dopo che l'ho fatta vi metto pure questa


martedì 10 maggio 2011

Agnolotti dolci

Dolcigolosità-agnolotti dolci
Agnolotti dolci


 Questi dolcetti sono dei mignon fantastici, voi chiederete: Ma è sfoglia? Vi dirò, sembra ma non lo è, ma è altrettanto buonissima. La trovo meravigliosa perché
1- si frigge e non c'è bisogno del forno.
2- è leggerissima, ha la consistenza di una nuvola
3-è facilissima da fare.
Nell'impasto sono presenti 2 cucchiai di yogurt zuccherato, ma voi potrete sostituire con 40 gr di zucchero, ovvio che la farina assorbirà più acqua.
Vi raccomando di non versarla tutta insieme, bensì a poco a poco, le dosi indicate sono orientative, alcune farine assorbono di più altre di meno. Perciò se l'impasto non ne richiede più, fermatevi.
Per il pieno potete sbizzarrirvi, io ho usato la famosa crema di nocciole ma voi potrete usare quello che preferite.
Ma ora veniamo alla ricetta

Ingredienti per 45 dolcetti (circa mezzo chilo):
-300 gr farina00
-170 gr burro fior di panna Inalpi
-1 tuorlo
-2 cucchiai yogurt
-mezza tazzina liquore
-pizzico sale
-100 ml circa d'acqua
Per il pieno:
- crema di nocciole(oppure crema pasticcera, ricotta, marmellata)
Inoltre
-zucchero a velo

Setacciate la farina sulla spianatoia e fate la fontana. Versateci dentro il tuorlo, il sale, lo yogurt (oppure 40 gr zucchero), il liquore e piano piano l'acqua finché ne richiede l'impasto. Si deve formare un composto morbido ed omogeneo, mettetelo da parte e fatelo riposare per 30 minuti. Intanto togliete il burro dal frigo e fatelo ammorbidire.
Dopo aver fatto passare il tempo necessario stendete l'impasto in una sfoglia sottile ma non troppo. Spalmate su metà di essa il burro ammorbidito



 ripiegate l'altra metà su di essa sigillando bene i lati. Stendete di nuovo l'impasto e ripiegate ancora in due, fate questa operazione per 4-5 volte. Se esce il burro dai lati aiutatevi con la farina. Non dovete stare attente a stendere sempre da un verso come la sfoglia normale. All'ultimo giro stendete la sfoglia sottile, circa 3 mm e con una tazzina da caffè tagliate tanti dischetti. Riponete il ripieno al centro aiutandovi coi cucchiaini, potete scegliere di girarli a metà ed avrete le mezzelune oppure sovrapporre un altro dischetto. Badate a sigillare bene i bordi dei dolcetti, fate pressione con le dita.
Intanto mettete a riscaldare abbondante olio in un pentolino, una volta bollente buttateci i dolcetti, attente a non ustionarvi, basteranno pochi minuti per farli dorare da ambedue i lati. Riponeteli su carta assorbente per far assorbire l'olio in eccesso e infine spolverate con zucchero a velo.






Con questa ricetta partecipo al Contest di ''la casetta di cioccolato''

sabato 7 maggio 2011

Budino al latte con sapore di kumquat




 Credevo non sarei mai arrivata a scrivere questo post,questo non è un post qualunque bensì questa è una ricetta che partecipa al primo reality dei blog  messo sù da 2 pazze scatenate, Benedetta e Martina del blog  Naso da tartufo. Se volete seguirci questa è la pagina ufficiale nasodatartufo kitchen

Io sono nella squadra di lui, esso, c'ho paura anche a scriverlo: Luca Montersino
Le mie compagne sono:
Greta 
 
La prima sfida, buttata lì tanto per esaurirci, è quella di creare un dessert chic ed elegante per 3 persone con soli 3 euro. Non so come ho fatto, sono riuscita a starci dentro! Lo zucchero a velo ce l'avevo in casa, spesa fatta a Pasqua,, meno male che ho ritrovato lo scontrino. I limoni e i mandarini cinesi sono produzione propria, testimonia foto del mio giardino, bellini vero?? Sono uno accanto all'altro!
Solo ora leggo cosa c'è in bella vista nei scontrini, perdonatemi......che vergogna...ma non sono l'unica ad usarli, no??? Mi faccio 5 minuti d'angolino e torno...........
Tornata, passiamo avanti che è meglio!
Ecco gli ingredienti:


 Ingredienti per 4 persone:
- 400 ml latte
- 80 gr zucchero a velo (va bene anche quello semolato)
- 4 uova
- 1 limone
- 10 mandarini cinesi circa
- 1 pizzico sale
- 1 bustina vanillina
inoltre:
- 100 gr cioccolato fondente
- 2 cucchiaiate di zucchero (30 gr circa)


Mettere in infusione la scorza del limone e 3 mandarini nel latte per circa un'ora. Levate la scorza e i mandarini e mettete il latte sul fuoco con la bustina di vanillina. A parte montate le uova con lo sbattitore mettete il pizzico di sale e quando il latte è caldo versate quest'ultimo sulle uova sbattute. Amalgamate bene



Bagnate con l'acqua i contenitori dei budini e versatevi il composto, mettete a cuocere in forno a bagnomaria per 20 minuti circa a 180'C.
 Fare raffreddare e mettere in frigo per almeno 2 ore

Tagliare un paio di mandarini e farli caramellare dentro una padella antiaderente con 30 gr di zucchero
Sciogliere il cioccolato a bagnomaria e fare le decorazioni
Impiattare e servire
  Queste 3 di seguito sono le foto per il concorso:









Questi gli scontrini che mi fanno vergognare


 Faccio il conto:
 latte 0,59_ cioccolata 0,45_ uova 0,89_ zucchero a velo 0,39= 2,32



I miei alberi



Che la sfida abbia inizio

giovedì 5 maggio 2011

Praline colorate

Dolcigolosità-praline colorate
Praline colorate


 Mai frase fu più adatta: "Nulla si crea, nulla si distrugge tutto si trasforma."
Volete sapere il perché?
Vi ricordate che nel post della torta della mamma vi avevo anticipato un riuso degli ingredienti avanzati? Ecco, disfatta fu...ed io senza vergogna vi faccio vedere 


Non so cosa non sia andato per il verso giusto, ma questi cioccolatini sono usciti informi. Forse è stata colpa della troppa umidità, anche perché mi ero già cimentata nell'impresa con successo..pazienza! Mi sono detta tra me e me che non mi potevo arrendere così e allora, coi cioccolatini superstiti ho voluto tentare una nuova strada. Ho preso i mostri e li ho ributtati in pentola e sono venute fuori queste praline deliziose. Nella ricetta leggerete che potrete riutilizzare dei cioccolatini sfatti, come i miei. I miei cioccolatini erano prodotti con cioccolato fondente(copertura) e con la salsa cioccolato della torta e un bicchiere di panna montata (ripieno).

Ingredienti per circa 20 praline:
-1 bicchiere di panna montata
-200 gr cioccolato fondente
- mezzo bicchiere panna
-aroma a piacere
-50 gr wafer

Copertura:
-cocco disitratato
-colorante alimentare
-liquore all'arancia

Sciogliete il cioccolato a bagno maria, una volta sciolto levate dal fuoco ed aggiungetevi la panna e il burro. Amalgamate bene e rimettete sul fuoco finché il composto non diventa omogeneo.
[chi ha dei cioccolatini procederà da ora in poi, sciogliendo a bagno maria i cioccolatini ]
*Levate dal fuoco aggiungete l'aroma e fate raffreddare. Una volta stemperato aggiungete la panna montata e i wafer sbriciolati, mescolate bene e una volta freddo mettete in frigo un paio d'ore per farlo rapprendere.



Ora prepariamo la copertura.
Mettete un paio di cucchiai di farina cocco in una ciotolina, fate questa operazione per quanti colori volete realizzare. Metteteci dentro un paio di gocce di colorante alimentare e il liquore mischiate bene. Lasciate asciugare all'aria coprendo le ciotoline con un tovagliolo di carta.

Una volta rappreso il composto al cioccolato fate delle polpettine con le mani, passatele nel cocco colorato e disponete nei pirottini. Conservate nel frigo fino alla consumazione.



Che dire, mai arrendersi davanti ai fallimenti...qualcosa di buono può sempre uscirne ^_^

domenica 1 maggio 2011

Torta cioccolato e menta





Si ok, non sarà un'opera d'arte ma è la torta di compleanno per la mia mamma.^_^
In questi giorni non stiamo passando delle giornate tranquille, la sfiga sembra ci stia tallonando ma noi non ci abbattiamo e festeggiamo lo stesso, alla faccia di chi ci vuole male.
È stato bello, stamattina, vedere l'espressione di mia mamma che, alzandosi ha visto me già indaffarata in cucina alle prese con la torta. Non è venuta bellissima, purtroppo la fretta non mi è stata amica ma buona si. Siccome mia madre adora il cioccolato, ho pensato di farle una torta bomba cioccolato con pan di spagna alla menta. Il risultato è buonissimo!

Ingredienti per 6/8 persone:
Per il Pan di Spagna
-150 gr di farina 00 Molino Chiavazza
-25 gr di fecola di patate
-175 zucchero
-4 uova
-1 bustina lievito per dolci
-1 bustina vaniglia
-1 pizzico sale
-4 cucchiai acqua calda
-6 cucchiai sciroppo menta

Per la crema al cioccolato
- 500 ml latte
- 50 gr cacao
- 50 gr cioccolato fondente
- 130 gr zucchero
- 30 gr amido mais Amizea Molino Chiavazza
- 1 noce burro Inalpi

Bagna: sciroppo menta diluto con acqua e rhum

Per la salsa copertura
- mezzo bicchiere panna
-100 gr cioccolato fondente
-1 bustina vanillina
-25 gr burro Inalpi
-1 cucchiaio miele
Per la glassa
-100 gr zucchero
-rhum quanto ne chiede(poco però)
Inoltre
- 100 ml panna montata
- 4 cucchiai salsa cioccolato

Iniziamo preparando il pan di spagna.
Dividete i tuorli dagli albumi, montare quest'ultimi a neve soda, alla fine aggiungere 50 gr di zucchero e montare per un altro minuto.
Aggiungete ai tuorli i 4 cucchiai di acqua calda, il pizzico di sale e montare per un minutino, aggiungere il resto dello zucchero e lo sciroppo di menta, continuate a montare finché il composto non sia bello spumoso, vi accorgerete che è buono quando "scriverà".
Unite gli albumi ai tuorli facendo attenzione a non smontare il composto con movimenti rotatori che vanno dal basso verso l'alto.
Aggiungere il lievito e la vaniglia alla farina e incorporate al composto delle uova poco alla volta, procedendo sempre con movimenti dal basso verso l'alto. Imburrate e infarinate una teglia da 26 cm e versate il composto, vi consiglio di versare prima nei lati e poi nel centro, così non si rischierà di formare una montagnetta. Infornate a 170/180'C per 30 minuti a forno caldo.

Per la crema:
Setacciate bene gli ingredienti in polvere, dopo aver fatto questa operazione e, abbiamo eliminato i grumi, aggiungiamo poco per volta il latte che avremo precedentemente messo sul fuoco a riscaldare.mescoliamo finchè la crema non inizia a sobbollire, a questo punto spegniamo il fuoco ed aggiungiamo il cioccolato ridotto a pezzi e la noce di burro.
Stemperiamo la crema rigirando spesso.

Per la salsa:
Sciogliete a bagnomaria il cioccolato a pezzetti, quando è sciolto aggiungete gli altri ingredienti e stemperate

Ho tagliato in 2 dischi il pan di spagna, bagnato col rhum e riempito con 3/4 di crema, il resto l'ho spalmato sopra la torta.
Ho lasciato raffreddare la salsa e poi l'ho versata sulla torta serbandone 4/5 cucchiai, lasciato indurire un pò. Intano ho montato la panna con un po di salsa, preparato la glassa. Ho guarnito con glassa e con la panna e rifinito con qualche ciliegina sopra e cioccolato a pezzettini.

Ecco come si presenta dentro



Vorrei aggiungere che mi sono avanzati un pò di salsa e panna, ora sono in frigo, ma penso di recuperarli. Entro domani vi farò vedere come.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...